Lavorare insieme con i dati: come e perché farlo in azienda

Lavorare insieme con i dati dà un vantaggio alle aziende. Lo ha dimostrato lo sconvolgimento portato dal Covid-19: le aziende data-driven riuscivano a prendere decisioni in anticipo, nonostante gli scenari mutassero velocemente.

I dati hanno un valore estremo, ma questo non vuol dire che uno stockpile di dati sia significativo di per sé.

Le informazioni, invece, permettono di ottenere risultati grandiosi quando le persone e i team aziendali possono lavorare insieme.

“Gli insights da soli non possono trasformare un’azienda,” dice Matthew Miller, product management senior director di Tableau. “Nessuno viene valutato in base a quante dashboard visualizza o quante ne produce o  quanti petabyte conserva nel suo data warehouse. Il cambiamento sta nel guidare le performance dell’azienda”.

Dare a tutto il personale dell’azienda l’accesso ai dati non renderà tutti esperti, ma farà emergere le capacità di qualcuno che potrà fornire consigli e idee preziose per il data team.

I dati per reagire all’emergenza

Tutte le aziende stanno affrontando delle sfide legate ai profondi mutamenti imposti dalla pandemia.

La prima è quella di trovare una nuova stabilità. Molte organizzazioni hanno messo a disposizione dati aggiornati sullo stato del Covid-19 nel mondo. Interpretarli è la via più veloce per comprendere come evolve la situazione e prendere per tempo le decisioni che daranno stabilità all’azienda.

Non tutti questi dati però sono pronti per essere analizzati perché si tratta ancora di dati grezzi. Lavorare su dati grezzi non è impossibile, ma può essere estenuante. Affidarsi a software specifici come Tableau rende invece più facile preparare, gestire, presentare e visualizzare i dati.

L’immediatezza dei dati riportati in grafici e dashboard interattivi mette il management delle aziende nelle condizioni per prendere le giuste decisioni durante la crisi.

Puoi approfondire questo tema guardando il video “Stabilize your organization with critical data insights”.

Come collaborare lavorando con i dati

Per mettere tutti nelle condizioni di lavorare insieme con i dati, è preferibile realizzare tre obiettivi:

  1. Creare un ciclo di analisi ripetibile, in cui a un’azione corrisponde sempre una reazione;
  2. Costruire un data workflow in base al flusso di lavoro a cui le persone sono già abituate;
  3. Condividere Insights immediati e facili da comprendere.

4 step per avere risultati lavorando con i dati

Ottenere risultati lavorando con i dati è più facile se le figure senior ritengono che condividere gli insights sia una priorità e mostrano al team come usare un approccio analitico.

Ecco quattro consigli per portare risultati:

  1. Condividi e sfrutta il sapere di tutti, spronando i dipendenti a dare suggerimenti e sollevare domande con un approccio bottom-up;
  2. Rivolgiti a un ampio parterre di competenze e talenti. Anche chi non è esperto di analisi dei dati può rivelarsi fondamentale per trasformare l’azienda. Ad esempio, chiedi agli impiegati di indicare quali problemi hanno bisogno di risolvere grazie alla data analysis;
  3. Crea spazi dove i dipendenti possono cercare istruzioni e consigli. Invece di impiegare molto tempo nei corsi di aggiornamento, crea uno spazio virtuale in cui i dipendenti possono fare domande su come lavorare al meglio con i dati;
  4. Fa’ in modo che i dati siano facili da interrogare e da verificare. Condividi i dati mettendo tutti nelle condizioni di comprenderli e di essere certi che siano verificati e certificati.

Vuoi approfondire i consigli che hai trovato in questo articolo? Leggi l’originale “What data collaboration looks like and how to achieve it” su tableau.com