Ti chiedi in quali paesi e in quali settori il commercio estero stia avendo maggior successo? Bene: il MISE ha pubblicato le statistiche, secondo l’Osservatorio Economico su dati ISTAT del 2018, che illustrano la composizione dell’import/export italiano, a livello merceologico, geografico e spaziale.

Ecco un focus sulle esportazioni.

La classifica per aree di Export

L’area con maggiori volumi di scambio per il commercio estero dall’Italia è l’Europa: 309.181 milioni di Euro, coprendo il 66,8% degli scambi. Seguono Asia, America e Africa, infine Oceania e altri territori.

Nel complesso, il valore dell’export italiano nel mondo è stato di 462.899 milioni di Euro.

i 10 paesi in cui l’italia esporta di più

I dati ci raccontano anche dove il commercio estero italiano trova il terreno più fertile. In ordine di volume di affari in milioni di Euro, ecco i primi dieci Paesi in cui l’Italia esporta:

  1. Germania
  2. Francia
  3. USA
  4. Spagna
  5. Regno Unito
  6. Svizzera
  7. Polonia
  8. Belgio
  9. Cina
  10. Paesi Bassi

Cosa si commercia all’estero

L’Italia esporta con successo macchinari di impiego generale o industriale, preparati farmaceutici, autoveicoli ecc. Ma, nel novero dei prodotti commerciati all’estero, non poteva certo mancare l’artigianato made in Italy, come ad esempio articoli di pelletteria e mobili.

Individuare l’area di export ideale per la tua azienda

Individuare l’area in cui puntare il commercio verso l’estero della tua azienda richiede una conoscenza piuttosto vasta dei mercati: tendenze, fenomeni culturali e sociali, ma anche leggi, documenti richiesti per l’export ecc. Le variabili in campo sono molte. Per fare degli esempi: il settore merceologico al quale si appartiene, oppure il target al quale ci si vuole rivolgere.

La soluzione migliore è prendere in considerazione una fonte di dati estesa e attendibile per valutare in quale Paese è meglio esportare, incrociare le informazioni e scartare i mercati meno promettenti. Si tratta di un lavoro molto utile, ma complesso, adatto per un Data Scientist.

Un’alternativa smart per il commercio estero delle PMI

Un’alternativa smart per le piccole e medie imprese è il modulo ATTRACTIVENESS di ReadyToExport: in base alle informazioni sull’azienda che l’utente inserisce nel software, questo strumento restituisce una graduatoria di Paesi in cui è più probabile avere successo. nel commercio estero.

Tiene conto di fattori diversi tra loro: quelli interni, legati alla specifica realtà aziendale e di settore, e quelli esterni, propri dei vari mercati di sbocco. Le informazioni vengono ricavate da grandi banche dati di importanza globale e i dati vengono ricalcolati e incrociati con quelli relativi all’impresa che vuole affacciarsi all’export.

ATTRACTIVENESS è il terzo modulo della Suite ReadyToExport, dedicata alla pianificazione strategica per l’internazionalizzazione delle PMI. Provala gratuitamente!